Spagna – Italia Diretta Streaming Live Confederations Cup 27 giugno 2013

Di
Aggiornato: 27 giugno, 2013
FIFA_Confederations_Cup_2013

CONFEDERATIONS CUP: SPAGNA – ITALIA IN DIRETTA STREAMING

Spagna e Italia si sfideranno per la seconda semifinale della Confederations Cup 2013. Scopriamo come poter seguire la partita in diretta tv e in streaming live. Vi proponiamo inoltre le dichiarazioni dei due allenatori, statistiche e precedenti, e le probabili formazioni delle due squadre.

Alle ore 21.00 italiane, ma le ore 16.00 locali, all’Estadio Castelao di Fortaleza scenderanno in campo Spagna e Italia per la seconda semifinale della Confederations Cup 2013 in Brasile. E’ il remake della finale della scorsa edizione dell’Europeo, quando furono le Furie Rosse ad aver la meglio. Sicuramente sono proprio i campioni di tutto ad essere favoriti, ma gli azzurri, nonostante le tantissime difficoltà e assenze, hanno il dovere di credere fino all’ultimo minuto alla vittoria.

SPAGNA – ITALIA DIRETTA TV / STREAMING LIVE:

Sky Sport 1HD canale 201 (satellite), Sky Calcio 1 canale 251 (satellite),  Sky Go (streaming), Rai 1 (diretta in chiaro).

Gli abbonati Sky che non possono seguire la partita in tv potranno guardare SPAGNA – ITALIA in diretta streaming servendosi di una connessione a internet con tablet, smartphone o PC grazie ai servizi Sky Go.

Sono diversi i siti internet esteri che hanno acquisito i diritti e dove è possibile vedere l’attesissimo match SPAGNA – ITALIA in Diretta Streaming Gratis e tra questi ci sono livetv, rojadirecta, atdhe ma prima di aprire lo streaming consigliamo di verificarne la legalità nel proprio paese.

Le dichiarazioni pre partita degli allenatori di Spagna e Italia: 

Nella classica conferenza stampa prepartita, il ct Vicente Del Bosque ha così commentato la sfida: Dovremo stare attenti all’Italia perchè come punto di riferimento prendiamo la partita di Danzica di un anno fa contro gli stessi Azzurri, in cui pareggiammo 1-1: in quella partita ci furono superiori, molti giocatori fecero una grande gara, su tutti Giaccherini. Balotelli? Sarà un’assenza importante ma l’italia non ne farà un dramma: ha giocatori importanti in grado di sostituirlo. Noi non cambieremo molto, vedremo se i giocatori in dubbio recupereranno, ma la nostra squadra è fatta di ottimi giocatori, se ci saranno degli assenti non ne faremo un dramma. Casillas? Vedrete soltanto domani se giocherà o no. La finale? Vietato parlarne, l’unica cosa che sappiamo è che sarà una finale fra una squadra europea e una sudamericana e non è detto che sia Spagna-Brasile”.

Ecco le dichiarazioni del ct Cesare Prandelli: Ho detto ai giocatori che siamo una delle squadre che ha messo più in difficoltà la Spagna in questo ultimo anno. Abbiamo incontrato la Spagna nella stagione 2012/13: Bari in amichevole l’abbiamo battuta, a Danzica abbiamo pareggiato, nella finale Europea purtroppo abbiamo perso, ma fu una gara particolare. Abbiamo la qualità e le caratteristiche per fare male a questa squadra. Dovremo giocare con la massima attenzione per novanta minuti e cercare di approfittare delle occasioni che ci capiteranno. Quella di domani sarà una gara difficile, in cui sarà importante avere coraggio. La loro migliore caratteristica è quella di attaccare gli spazi con tutti i centrocampisti, oltre al possesso palla e alla mentalità. Noi, lo ripeto, dovremo avere coraggio. Bisogna tenere in considerazione l’avversario che si va ad  affrontare, ma non ho ancora scelto il modulo. Devo decidere in base alle condizioni dei giocatori. Vi posso dire che sicuramente giocherà Gilardino al posto di Balotelli. Gilardino non è qui per il rapporto che abbiamo, ma perché è un giocatore generoso, affidabile e che sa fare gol. Teniamo molto a questo torneo; abbiamo voglia di fare una partita dove costruire cose con qualità e forza fisica e vogliamo mantenere la gara in equilibrio fino alla fine. Ho chiesto ai ragazzi di allontanare ogni più piccolo pensiero negativo. Dobbiamo cercare di essere tutti positivi, sempre. Credo che questa Italia abbia imboccato la strada giusta, sfruttando i giocatori di qualità che possiede. Rispetto alla Spagna ci manca sicuramente la continuità, ma forse loro hanno iniziato prima di noi a cercare questo calcio propositivo. Intanto da questa Confederations Cup porto via il carattere della mia squadra, questo non è mai mancato. Sul 3-1 con il Brasile in uno stadio tutto verdeoro molte squadre si sarebbero disunite. Noi abbiamo trovato il 3-2 e la traversa del possibile 3-3, questo mi è piaciuto”.

I precedenti di Spagna – Italia: 

Le due nazionali nel corso della storia si sono affrontate ben ventisette volte tra Europei, Mondiali e amichevoli, mentre nella Confederations Cup è la prima in assoluto. Il bilancio degli incontri è in perfetta parità con otto vittorie per la Spagna, otto per l’Italia e undici pareggi. Nelle nove amichevoli giocate in casa, la Spagna ha vinto cinque volte, pareggiato in tre occasioni e perso soltanto una volta. Nelle dieci amichevoli giocate in Italia, invece, i successi per la nostra nazionale sono quattro, come i pareggi, mentre i trionfi iberici sono stati soltanto due. Infine, negli otto match disputati in campo neutro (5 Europei e 3 Mondiali) gli Azzurri hanno esultato al fischio finale per tre volte, i pareggi sono stati quattro e i festeggiamenti della Rojasi sono verificati soltanto in una occasione.

Probabili Formazioni di Spagna – Italia: 

Tantissimi dubbi di formazione. Prandelli è propenso a cambiare modulo e passare alla difesa a tre, visto gli infortuni di Abate e Balotelli, che sono tornati in Italia dopo la sfida con il Brasile, e i dubbi Pirlo e Montolivo. In difesa, davanti a Buffon, spazio alla difesa della Juventus con Barzaglia, Bonucci e Chiellini. Sulle fasce Maggio e De Sciglio, con De Rossi e Marchisio sicuri titolari e solo uno tra Pirlo e Montolivo. In attacco possibile tandem Giovinco-Giaccherini, con quest’ultimo sicuro titolare e Gilardino possibile sorpresa al suo fianco. Destinato ancora alla panchina El Shaarawy.

Squadra titolarissima per Del Bosque, che preferirà ancora Arbeloa a Azipilicueta a destra. Centrocampo titolare del Barcellona, mentre in attacco sicuri del posto Pedro e Torres, mentre si giocano l’ultimo spazio nel tridente Villa, Jesus Navas, Juan Mata, Silva e Fabregas.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Chiellini, Bonucci; Maggio, Marchisio, De Rossi, Pirlo, De Sciglio; Giovinco, Giaccherini.

SPAGNA (4-3-3): Casillas; Sergio Ramos, Arbeloa, Piquè, Jordi Alba; Xavi, Iniesta, Busquets; Pedro, Torres, Villa.

Arbitro: Howard Webb (Inghilterra)

Benito Letizia

Lascia un commento: